23 ago 2011

Passover



Quando anche il tempo te lo consentirà sarò ombra e sfuggente luce, per Te. Non mi aspetto che tu comprenda, confesso di averlo voluto in quel presente corrotto e spento nei miei occhi in cui ti presi per mano e mi aggrappai al tuo respiro. Non sono mai stata brava con le parole,  ma quando sgorgano claudicanti, reclamano onestà e dolcezza. E quel giorno Ti negai la verità, la mia verità e in vero non me ne pento, proteggermi è la sola cosa che mi rimane dinanzi a Te. Non ho infiniti cuori da masturbare, eppure nel silenzio ti ho dato più di quanto avrei dovuto. In quell'esatto istante sapevo che al di là, dove i km si perdono, c'era Lui ad attendermi. Incompreso meccanismo dalla tripla identità. Non avrei mai immaginato che un giorno mi sarei trovata a ripercorrere i passi intrapresi, i miei volubili desideri e i miei silenzi disarmanti. Non ho colpe nè armi, mi sono lasciata trascinare, ripiegata e obliata come uno schiaffo nel vento, nella palese convinzione che Lui rimembrasse le mie parole sussurrate nella penombra di una camera d'albergo. "Sono come la Notte, rifuggo la Luce e nel Silenzio mi celo... " Ma il ricordo è flebile, e io non ho più forze. Il mio non dire e divagare, i miei sguardi assenti, non sono un'eventualità. Sto perdendo il controllo e il buio mi inghiotte. Ma stanotte Ti ho sognato. La Tua ombra scarna di cui non conosco forma nè sapore, avvolta nei tormenti, le Tue mani a disegnare il vuoto e i Tuoi occhi a scavarmi dentro. Non ho più peso nè sostanza, in Te, eppure so così poco. Ma so di un'illusione, mi brama insidiosa alle spalle e non ho più terra ai piedi che possa sostenermi. Struggermi nel tormento e nelle aspettative.. e infine scegliere.


11 commenti:

  1. una tristezza raccontata divinamente.
    perdona l'intrusione ma ho la sensazione di conoscerti.per caso tempo fa avevi un blog in un altro sito?

    RispondiElimina
  2. Grazie..
    Si.. su Libero..
    E' bello ritrovarti anche qui...

    RispondiElimina
  3. si,esatto
    fa piacere anche a me. :-))

    RispondiElimina
  4. mia cara... bello ritrovarti.

    RispondiElimina
  5. Come una botta di gennaio che sgorga in agosto. Ha le tonalità grigio cenere dell'ancòra. Bello.

    RispondiElimina
  6. Immagino tu sappia, che, certe cose è impossibile sceglierle. E da ciò che scrivi, stai più di là, che di qua (A buon intenditore poche parole). Questa breve puntualizzazione concedimela. D.

    RispondiElimina
  7. Il brano ha un colore scuro e non commento il contenuto. Vorrei tanto dirgliene quattro dal vivo. Pieno di silenzio, ma in fin dei conti ha scritto un bel po di righe ansi...dire che parli anche troppo per i miei gusti (la faccina sorridente vorrei metterla ma non so come si fà)

    RispondiElimina
  8. Complimenti per il testo.. molto gradito.

    RispondiElimina
  9. Creo che lo scritto e l'immagine non potevano far recepire meglio di così il contenuto.
    Veramente bello.

    RispondiElimina